(FONTE: mimidemaio.com – 20/04/2012) Non capita tutti i giorni assistere a una lezione, in una delle Università più prestigiose d’Italia la Cattolica di Milano, fatta da un giovane cantautore di 26 anni.

E’ successo con Mimì De Maio, ormai tra gli artisti più social. Pioniere di flash mob e azioni virali con l’obiettivo di aprire un varco, come dice lui, nei suoi sogni.

La sintonia è stata immediata, un coetaneo che raccontava la sua storia senza farne vetrina ma ‘semplice’ pretesto di condivisione e spunto evolutivo.

L’occasione è nata grazie al Professore Massimo Bartoccioli docente del corso di Laurea in Comunicazione creativa per i media, le imprese e le organizzazioni complesse, ma soprattuto grande pubblicitario italiano. Sono sue decine di pubblicità storiche in Italia.

E così Mimì, partendo dalla sua esperienza di autoimprenditorialità attraverso il web, ha esplorato evoluzione del fenomeno social media dalla nascita, guerrilla marketing e quindi flash mob. Analizzando esempi importanti di strategie virali a basso costo, ha ragionato sulla filosofia social 2.0 e la possibilità di aprire un varco concreto nella realizzazione di un determinato obiettivo aziendale, politico, personale…o in un sogno. Un incontro interattivo tra narrazione, filmati, slide e dibattiti. Con un finale a sorpresa improvvisando un’azione virale in tempo reale.

Prof. Bartoccioli ha detto: “un intervento, molto vivo, documentato e coinvolgente. Raramente ho visto i ragazzi altrettanto interessati”.

Un momento emblematico e significativo per il giovane cantautore che giorno dopo giorno aggiunge tasselli alla costruzione di un sogno. In questi mesi è impegnato nella lavorazione di un nuovo progetto molto ambizioso. Fermarsi un attimo, guardare indietro spesso aggiunge nuovo entusiasmo.