Registrato a cavallo tra l’Italia e il Brasile sotto la supervisione del produttore Alberto Zeppieri (socio e fondatore del Gruppo Editoriale RCS e anima di progetti italiani di Cesaria Evora) il disco vanta la collaborazione di artisti provenienti da angoli diversi del mondo come Iskra (Italia), Teofilo Chantre (Capo Verde), Karin Mensah (Capo Verde), Alexandre Leao (Brasile), Pino De Maio (Italia), Viaggio in Duo (Italia), Sadaya (Filippine), Carcarà Lemos (Brasile). “Tuttinsieme”, uscirà fisicamente su distribuzione Egea Music, in 4 paesi (Italia, Brasile, Capo Verde, USA) e in 240 attraverso distribuzione digitale. Un disco dalle sonorità acustiche e morbide che traccia un ponte tra la canzone d’autore, il pop, la world music e il latin sound, predominante nel disco, dove una suntuosa orchestra d’archi, scritta dallo stesso Mimì, va a braccetto con gli strumenti a corda. Testi che raccontano l’importanza dell’incontro, del presente, del valore delle piccole cose, dell’attesa e del calore di un momento. Ne nasce un grande messaggio di unione e incontro. “Tuttinsieme” è anche un pretesto per manifestare un’idea ben precisa: il bisogno di condividere le proprie risorse ed energie per migliorarsi reciprocamente. Nella consapevolezza che insieme si cresce più velocemente.

Anno: 2015
Genere: Pop/Bossanova/World
Etichetta: RadioGirotondo/EGEA

Acquistabile sui principali digital store:

iTunes-iconspotify_logo_rgb_green   lafeltrinellilogo

Credits

Registrato presso lo Studio il Parco di Napoli da Carlo Gentiletti, il RadioGirotondo Studio di Napoli da Mimì De Maio, L’Accademia di alta formazione musicale di Verona da Roberto Cetoli?e Leao Studio di Salvador (Brazil) da Alexandre Leao.?Missato e masterizzato da Carlo Gentiletti presso lo Studio “HomeSweetHome” di Napoli. Con la partecipazione di: Mimì De Maio: voce, chitarra classica, acustica, 12 corde ed ukulele.?Iskra, Teofilo Chantre, Karin Mensah, Sadaya: voce in “pianto di Mamma Terra” Pino De Maio: voce in “Nun saccio che d’è”?Alexandre Leao: voce e chitarra in “Giorni”?Annita Vigilante: voce in “Ruberò”?Carcarà Lemos: percussioni?Mariano Bellopede: pianoforte?Teo Ciavarella: tastiera e sinth in “Madre terra”?Carmine Marigliano: flauto traverso?Corrado Calignano: basso?Davide Esposito: batteria?Paolo Forlini: batteria in “Antonio è nu barbone”?Roberto Giangrande: contrabbasso in “Antonio è nu barbone” Alessandro De Maio: pianoforte in “Antonio è nu barbone”?Arcangelo Michele Caso: Sezione archi?Roberto Tricarico: chitarra elettrica ARTWORK: RadioGirotondo Media